Cellulari.it

iPhone 6 Plus: Apple annuncia ritiro per riparazione fotocamera

iPhone 6 Plus: Apple annuncia ritiro per riparazione fotocamera

Nuove grane in vista per Apple che ha annunciato un programma per il ritiro e la sostituzione delle fotocamere utilizzate sui modelli di iPhone 6 Plus a causa di un difetto riscontrato.

Nuove grane in vista per Apple che ha annunciato un programma per il ritiro e la sostituzione delle fotocamere utilizzate sui modelli di iPhone 6 Plus a causa di un difetto riscontrato.

Saranno ritirati e riparati tutti i device consegnati al pubblico tra Settembre 2014 e Gennaio 2015. Un numero imprecisato che Apple non ha dichiarato.

Come possibile vedere dalla pagina ufficiale, inserendo il codice seriale del proprio device, sarà possibile vedere se appartiene ad uno dei lotti posti in ritiro.

Per trovare il vostro numero seriale, dovete andare su Impostazioni > Generali > Info. In questa screen troverete i codici IMEI (International Mobile Equipment Identity) e il numero di serie.

Potete verificare se il vostro iPhone 6 Plus rientra nel programma in questa pagina
Il problema sembra non interessare i modelli italiani. Le informazioni di assitenza sono disponibili solo nella lingua inglese.

Come dichiarato da Apple, il problema riguarderebbe alcuni modelli iPhone 6 Plus che avrebbero un problema di ottica poco stabile che rende cosi troppo mossi gli scatti effettuati in determinate condizioni.

Se il vostro iPhone rientra in questo programma, potrete visualizzare le informazioni per provvedere alla riconsegna del device.
Apple consiglia di effettuare un backup prima di consegnarlo.

iPhone 6 Plus difettosi: Apple pensa ad un richiamo di massa

Secondo quanto riportato dai media coreani, Apple starebbe valutando l’ipotesi di un richiamo di massa per gliiPhone 6 Plus a causa di un difetto su alcune versioni da 128 GB.

Diversi utenti avrebbero ultimamente lamentato continui crash e riavvii dei loro melafonini. Il problema si verificherebbe soprattutto quando vengono installate numerose applicazioni. Apple non sarebbe in grado di risolvere i malfunzionamenti tramite un update del software, ragion per cui il richiamo di massa sembra al momento l’unica soluzione praticabile.

Il difetto potrebbe riguardare proprio la memoria di massa da 128 GB installata sugli iPhone 6 Plus, in particolare il “controller IC of triple-level cell (TLC) NAND flash”. Conferme o smentite sulla situazione da parte della casa di Cupertino sono attese nelle prossime ore.


Precedente Windows 95 compie 20 anni e lascia il posto a Windows 10
Successivo Android: Meno app preinstallate nei prossimi modelli