Cellulari.it

Il 17 aprile Apple Watch verrà presentato a Milano nel locale di Carlo Cracco

Il 17 aprile Apple Watch verrà presentato a Milano nel locale di Carlo Cracco

In occasione del Salone del mobile avverrà il primo contatto ravvicinato con l??ormai famosissimo smartwatch di Apple, che verrà presentato durante la Milan Design Week nel locale "Carlo e Camilla in Segheria".

Finalmente anche in Italia potremo vedere dal vivo il nuovo orologio della Apple. Mentre in alcuni Paesi l’Apple Watch sarà in vendita dal 24 aprile, in Italia non è ancora stata comunicata una data ufficiale, in compenso al Salone del mobile di Milano avverrà il primo contatto ravvicinato con l’ormai famosissimo, smartwatch di Apple.

L’Apple Watch dell'azienda di Cupertino debutterà ufficialmente venerdì 17 aprile. Il nuovo prodotto dell’azienda della mela morsicata, infatti, verrà presentato durante la Milan Design Week in un locale in via Meda: il ristorante "Carlo e Camilla in Segheria", una fabbrica in disuso e trasformata in un locale di food gourmet, di proprietà di Carlo Cracco e Camilla, una designer che ha arredato l’ex segheria trasformandola in un posto davvero particolare. Alla presentazione si accede solo su prenotazione; ci saranno solo due lunghe tavolate.

La presentazione italiana del Watch non è riservata solo a designer e architetti, ma è aperta al pubblico ed Apple ha reso noto che ha allestito aree demo dedicate per gli utenti che si presenteranno al ristorante Carlo e Camilla in Segheria dalle ore 10,00 alle ore 20,00.

La scelta di portare l’Apple Watch a Milano in questi giorni è stata pensata da Apple per sfruttare un’occasione importante in Italia per mettere sotto i riflettori il suo orologio, un prodotto che potrebbe diventare un simbolo, allo stesso livello di iPhone e iPad.

Il vice presidente senior del design di Apple, Jony Ive,  motiva l’evento spiegando che: "l Salone del Mobile ha una storia molto radicata nell'abbracciare l'eccellenza nel design. Quindi sono particolarmente entusiasta di celebrare il nostro prodotto più recente e più personale, a fianco dei nostri amici designer, con questo evento speciale".

Effettivamente sembra che il pubblico abbia accolto entusiasticamente l’Apple Watch, sebbene non si al momento non siano disponibili  dati ufficiali sulle prevendite; infatti secondo gli analisti di Slice Intelligence Apple avrebbe raccolto quasi un milione di prenotazioni, superando in un solo giorno le vendite di smartwatch  con sistema Android di un anno intero ed anche la maggior parte dei recensori americani ha definito l’orologio della Apple il miglior smartwatch presente attualmente sul mercato. L'analista Angelo Zino, di S&P Capital IQ, ha detto di aspettarsi che Apple venderà 1 milione di Watch al lancio e 10 milioni nell'arco del 2015.

Per Apple lo smartwatch è il primo prodotto che si può considerare veramente nuovo dopo l’era di Steve Jobs e segna un confine oltre il quale potrebbero aprirsi nuove possibilità di business e di conquista nel mercato dell’elettronica di consumo.

Per poter acquistare l’Apple Watch il cliente non potrà comportarsi come per comprare un computer o un iPhone, bensì sarà necessario prenotare un appuntamento, andare personalmente nel negozio Apple, provarlo, sceglierne le dimensioni ed i colori, scegliere il cinturino. Le combinazioni possibili tra dimensione della cassa, colore e tipo della cinturino, il colore della cassa, sono numerosissime.

Tim Cook, Ceo della Apple, ha dichiarato che, siccome è possibile personalizzare molte caratteristiche dell’orologio, compreso il quadrante, che si può scegliere tra decine di interfacce, “il Watch sarà il prodotto più personale di Apple”.

Come ormai molti lettori sanno, grazie ai tanti articoli scritti su questi nuovi prodotti di Apple, i Watch sono disponibili per l’acquisto in tre modelli:  Sport, che è il più economico;  l’Apple Watch e la versione Edition in oro ed i prezzi per gli orologi di Apple partono da 349 dollari fino ai 17 mila dollari. 


Precedente Huawei lancia P8 e P8 Max e va in sfida con Apple e Samsung
Successivo Infratel mette on line i dati di Internet veloce, l'Italia è lontana dagli obiettivi del Governo