Cellulari.it

All'evento Apple Spring Forward Tim Cook presenta i suoi nuovi gioielli tecnologici

All'evento Apple Spring Forward Tim Cook presenta i suoi nuovi gioielli tecnologici

Oggi Apple, oltre ai Mac, produce iPod, iPhone, iPad e Watch. Ma ancora non basta; infatti Tim Cook ha affermato che l??azienda si sta dirigendo verso CarPlay, il software per auto.

Tim Cook, il Ceo di Apple, il 9 marzo è stato il protagonista di "Spring Forward", l’evento Apple in cui sono stati dati diversi annunci ed anche i dettagli sui prezzi e le disponibilità dei suoi nuovi prodotti: Apple Watch ed i nuovi MacBook, MacBook Pro e Mac Air serie 2015.

Il manager ha dato iniziato il discorso parlando dei punti vendita dell’azienda, precisando che sono stati aperti 6 nuovi negozi in Cina, oltre ai 453 negozi già operativi in tutto il mondo e dicendo che solo nel quarto trimestre del 2014 più di 120 milioni di clienti hanno visitato gli Apple Store.

Cook ha rivelato che grazie al successo di iPhone, il servizio di pagamento in mobilità di Apple, Apple Pay, è stato esteso negli ultimi mesi ad oltre 2.500 banche, partendo dalle 6 banche di quando è stato lanciato e che oggi Apple Pay è disponibile in oltre 700.000 sedi in tutto il mondo.

Dopo l’iPad del 2010, adesso Apple si addentra nel segmento di mercato del weareble con 3 tipologie di dispositivi: Watch, disponibile a 350 dollari, Watch Sport  al costo di 600 dollari e Watch Edition che arriverà ad un prezzo fino a 4000 dollari.

Durante l’evento Apple del 9 marzo Spring Forward, l’azienda di Cupertino ha annunciato che la data del lancio sul mercato dei suoi nuovi prodotti indossabili sarà i 24 aprile, ma i pre-ordini saranno già possibili a partire dal 10 aprile.

La Apple aveva già dato l’informazione dell’uscita del Watch a settembre dello scorso anno, per dare agli sviluppatori la possibilità di realizzare le applicazioni compatibili e così è avvenuto; infatti è già disponibile l’elenco delle app che però per il momento non sono disponibili in Italia.

Invece il vero protagonista del lancio Apple di San Francisco è stato il MacBook; infatti l'azienda ha realizzato un nuovo dispositivo da 12 pollici del peso di 1 chilo e dello spessore di 13,1 millimetri.

Il MacBook ha un nuovo trackpad, Force Touch, in grado di dare comandi a seconda della pressione che si esercita con la mano, una tastiera più precisa e con la batteria che dura un giorno intero. Il computer dispone dell’uscita Usb-C, unico connettore per il trasferimento dei dati, l’uscita video e la ricarica.

Il MacBook sarà in vendita a partire dal 10 aprile al prezzo di 1499, disponibile in tre finiture in alluminio: oro, argento e grigio siderale.

Apple ha inoltre annunciato che è stato realizzato l'aggiornamento del MacBook Pro con display Retina da 13" con il nuovo trackpad Force Touch, processori Intel Core di quinta generazione, Intel Iris Graphics 6100, memoria flash e autonomia della batteria superiore.

Oggi quindi Apple, oltre ai Mac, produce iPod, iPhone, iPad e Watch. Ma ancora non basta; infatti Tim Cook ha affermato che l’azienda si sta dirigendo verso CarPlay, il software per auto.

In più Apple ha presentato ResearchKit, un software open source dedicato a medici e ricercatori. Con le app per iPhone si possono raccogliere i dati clinici anche da remoto. Rispondendo al pubblico preoccupato per la violazione della privacy, manager Apple hanno affermato che “saranno i pazienti a decidere quali dati inserire e se farlo, e Apple non avrà accesso”.

 



Precedente La Digital Trends 2015 rileva che gli italiani sono innamorati della tecnologia
Successivo Apple Watch sfida gli altri smartwatch