Cellulari.it

iPhone 5C, l'insolito entry level di Apple

Disponibile in cinque tinte diverse, l??iPhone 5C parte da un prezzo di 629 euro per la versione equipaggiata con 16 GB di memoria e arriva a 729 euro per la versione da 32 GB.

In principio fu l’iPhone economico. Poi è diventato l’iPhone di plastica. Oggi è semplicemente l’iPhone 5C, l’iPhone colorato. Da quando è stato presentato ai media lo scorso 10 settembre, l’iPhone 5C non ha mai goduto del successo sperato da Cupertino. Colpa del prezzo, diranno gli analisti, decisamente spropositato per un hardware comunque vecchio di un anno, quasi identico al modello precedente. Così Apple si è trovata sostanzialmente costretta a tagliare la produzione di circa il 20% e a riporre la propria fiducia nella magia del Natale - sempre utile se le scelte di marketing non si rivelano azzeccate.

Disponibile in cinque tinte diverse - bianca, gialla, verde lime, azzurra e rosa – l’iPhone 5C parte da un prezzo di 629 euro per la versione equipaggiata con 16 GB di memoria e arriva a 729 euro per la versione da 32 GB (in pratica, la stessa cifra per assicurarsi un iPhone 5S con sensore di impronte digitali Touch ID). Ma quanto costa realmente ad utente che vuole provare a rateizzare la spesa acquistandolo con contratto?

In Italia gli operatori che prevedono la formula dell’abbonamento per questo modello sono tre: Tim, Vodafone e Tre Italia. Ecco come cambiano le tariffe per la versione da 16 GB.

iPhone 5C con Tim
Tim offre la possibilità di scegliere tra tre piani differenti, in base alle personali esigenze: Tutto Compreso, Tim Special e Tim Young.

Tutto Compreso
, a seconda dei servizi scelti, parte da un canone mensile di 35 euro al mese per 30 mesi (scontato di 10 euro per 6 mesi) con contributo iniziale di 49 euro e arriva fino a 60 euro al mese per 30 mesi (sempre con lo sconto di 60 euro, pari in questo caso a una rata), ma senza contributo iniziale. La spesa complessiva in due anni e mezzo per questo pacchetto varia dai 1039 ai 1740 euro.

Tim Special, a seconda dei servizi scelti, parte da 30 euro al mese per 30 mesi e arriva fino a 40 euro al mese per 30 mesi. La spesa complessiva varia tra i 900 euro e 1.200 euro.

Tim Young
è il piano più economico insieme all’offerta basic Tim Special, ma anche quello in grado di offrire meno servizi: la rata mensile per 30 mesi corrisponde a 30 euro, per un totale in due anni e mezzo di 900 euro.

iPhone 5C con Vodafone

Per l’iPhone 5C sono quattro i piani proposti da Vodafone: Relax, Relax Mini, Relax Semplice e Relax Completo Family Edition.

In questo caso, a seconda dei servizi scelti, si parte dai 45 euro al mese per 30 mesi con contributo iniziale di 49 euro dell’offerta Relax e si arriva ai 75 euro al mese per 30 mesi con contributo iniziale di 5 euro della Relax Completo Family Edition. Il totale in due anni e mezzo può variare dai 1.399 euro ai 2.255 euro.

iPhone 5 con Tre Italia
I pacchetti Top di Tre Italia per l’iPhone 5C partono da 19,50 euro mensili e arrivano fino a un massimo di 39,50 euro. Il contributo iniziale è sempre di 90 euro, ma viene interamente scontato sulle bollette entro 12 mesi. La durata dei contratti, come per gli altri operatori, è vincolata a 30 mesi. Il totale in due anni e mezzo, a seconda dei servizi scelti, può oscillare tra i 495 euro e i 1095 euro.

Per quanto riguarda la parte tecnica, l’iPhone 5C vanta un display LCD IPS da 4 pollici di tipo Retina con risoluzione di 640x1136 p e una densità di 326 ppi, l’esclusivo chip dual-core A6 da 1.3 GHz, 1 GB di RAM, due fotocamere da 8 e 1.2 Megapixel, batteria al litio, supporto LTE e la rivoluzionaria versione 7 del sistema operativo iOS.

A livello hardware, quindi, salvo alcune piccole migliorie nella fotocamera anteriore e una maggiore longevità della batteria, l’iPhone 5C può dirsi praticamente identico al fratello maggiore iPhone 5. Il design frizzante e gli sforzi degli operatori per andare incontro ad ogni esigenza degli utenti in termini di utilizzo delle reti, tuttavia, lo rendono al momento il modello di iPhone più interessante sul mercato; sicuramente un’ottima occasione per avvicinarsi al mondo iOS. In fondo, non si intende anche questo con il termine “entry level”?


Precedente Peugeot Citroen: c??è più sicurezza con BlackBerry
Successivo Vodafone rinnova le tariffe ADSL e in fibra ottica