Leonardo.it

25/04/2012 - scritto da Silvio Spina

Google lancia il servizio cloud Drive: 5 GB gratis e spazi premium fino a 16 TB

Com’era stato preannunciato ieri, il motore di ricerca Google ha finalmente ufficializzato il proprio servizio cloud, ovvero Google Drive. Il servizio mette a disposizione 5 GB di spazio gratuito per archiviare e modificare i propri files. All’interno sarà possibile editare documenti grazie alla presenza del servizio Google Docs. Per i più esigenti Google si spinge oltre e mette a disposizione nuvole più generose, ovviamente a pagamento: - 25 GB: 2,49 dollari mensili; - 100 GB: 4,99 dollari mensili; - 200 GB: 9,99 dollari mensili; - 400 GB; 19,99 dollari mensili; - 1 TB: 49,99 dollari mensili; - 2 TB 99,99 dollari mensili; - 4 TB: 199,99 dollari mensili; - 8 TB: 399,99 dollari mensili; - 16 TB: 799,99 dollari mensili. Sarà possibile caricare files di un peso massimo da 10 GB. Come i rumors di ieri avevano previsto, inoltre, vi sarà un motore di ricerca interno per cercare i files archiviato nel cloud, utilizzando il nome, il tipo di file o un tag. C’è, inoltre, un vantaggio per chi sceglierà una nuvola “premium”: in questo modo lo spazio della propria casella GMail verrà ampliato, passando da 8 GB a 25 GB. Per i prossimi mesi sono previsti ulteriori miglioramenti, con una maggiore integrazione di Drive agli altri servizi di Google, che consentirà di condividere, salvare allegati dalla mail al cloud, commentare i files archiviati e tanto altro, oltre che la possibilità di gestire e installare applicazioni direttamente dal Chrome Store. Riuscirà a battere le società leader del settore, come ad esempio Box, DropBox o SkyDrive di Microsoft? La sfida è appena cominciata.