Cellulari.it

Come ascoltare i video di YouTube in background su Android e iPhone

Come ascoltare i video di YouTube in background su Android e iPhone

Volete ascoltare la musica su Youtube ma siete costretti a tenere questa applicazione aperta? Volete ascoltare la musica in background mentre fate altro? Ecco la guida per voi.

YouTube è una piattaforma video che ormai è entrata a far parte delle vite di qualsiasi persona, sopratutto con l'avvento degli smartphone che permettono di portare questa condivisione video globale ad un livello portable, alla portata di tutti.

Una piccola pecca di YouTube, però, riguarda il carattere audio: l'app, così come il sito avviato da browser, non permette la riproduzione in background del video.

Per un neofita di tale portale questa può sembrare una piccolezza, ma per chi è abituato ad utilizzare il sito specialmente per il reparto audio ciò si dimostra un problema molto fastidioso.

Essendo YouTube uno dei siti con più contenuti presente sul web, oltre alla più grande piattaforma di condivisione video del momento, possiede tanti brani audio che possono non essere presenti sui vari portali musicali e sulle varie radio.

Per fare qualche esempio potremmo prendere il beat di un dj emergente o una canzone di qualche artista che registra in modo amatoriale i quali, nella maggior parte dei casi, non saranno presenti sulle piattaforme radiofoniche.

Ritrovarsi quindi a dover fissare un video per poter ascoltare un brano anziché mettere l'audio in riproduzione ed occuparsi dei propri affari sullo smartphone non è certo il massimo della comodità.

È per questo che in questa guida vi mostreremo diversi metodi per aggirare questo blocco e poter ascoltare in santa pace i brani che più vi aggradano, senza avere alcuna sorta di problema con l'applicazione.

YouTube Red

Il metodo più semplice per poter accedere a YouTube in background ci viene fornito dal sito stesso con il servizio YouTube Red.

Tale servizio ci permette di vedere video senza la presenza di scomode pubblicità, oltre a nasconderle anche nelle varie app affiliate come YouTube Gaming e YouTube Music, ci permette di salvare video per poterli visualizzare e, come cosa più importante, attiva la possibilità di vedere video in background.

Purtroppo tale servizio è presente al momento solo negli Stati Uniti e, dal 18 maggio, anche in Australia e Nuova Zelanda, ma la recente attivazione in questi ultimi due paesi apre spiragli per quanto riguarda un approdo a breve anche nel continente europeo.
Inoltre, il servizio è a pagamento, con un costo mensile di 9.99$, lo stesso costo di un'applicazione apposita come per esempio Spotify che ha maggiori vantaggi per quanto riguarda la parte audio.

YouTube Red è quindi, probabilmente, il metodo più semplice per usufruire di YouTube in background, ma difetti come la localizzazione non presente in Europa e un costo mensile non lo fanno brillare per convenienza.

Awesome Pop-up Video per Android

Un applicazione che ci viene in aiuto per ovviare a tale problema è Awesome Pop-up Video, app scaricabile dal Play Store.
Tale programma ci permette, tramite una piccola finestra posta in basso a destra dello schermo dello smartphone, di vedere un qualsiasi video selezionato mentre si naviga in altre applicazioni.

La schermata è, ovviamente, trascinabile per tutta la superficie dello schermo, così da poterla posizionare dove più vi è comodo.
L'utilizzo dell'app è semplice, basta navigare tramite browser al video che si vuole visualizzare, copiarne l'URL e incollarlo nella barra apposita presente nell'app.

Da lì, il programma stesso avvierà il video e ne ridurrà la dimensione della finestra, permettendovi di navigare nelle altre varie sezioni del vostro smartphone.

La finestra può tranquillamente essere ingrandita o chiusa tramite un tap sullo schermo.

Inoltre, sono presenti diversi temi per personalizzare l'interfaccia grafica del programma a proprio piacimento oltre ad una piccola chicca che allineerà automaticamente la finestra ai bordi dello schermo, dando agli utenti una schermata sempre dritta e simmetrica.
Unica pecca è quella di non poter ascoltare solo la porzione audio del video con lo schermo spento, poiché l'applicazione è focalizzata sul riportare il video completo in multi-tasking e non i vari brani.

Ottima applicazione, quindi, per riprodurre interi video in background ma non specifica per la riproduzione in background dell'audio.
Awesome Pop-up Video è scaricabile da Google App Store da questo link. 

OGYoutube

OGYoutube è un'ottima app che ci permette di riprodurre sia video che audio totalmente in background, anche a schermo spento.
I vari pregi di cui si fregia tale programma riguardano in buona parte anche la parte "download" dei video stessi.
Con tale app, infatti, ci è permesso scaricare anche più video allo stesso tempo e a qualsiasi qualità, dai 144p base fino ai 1440p, offrendoci quindi una risoluzione che copre il FullHD fino a superarlo.

La visione in background dei video è possibile anche in una schermata ridotta così come nell' app precedente, ma rispetto a quest'ultima possiamo anche avviare il video a schermo spento, godendoci quindi la sola parte audio senza dover lasciare lo smartphone completamente operativo e risparmiando sulla batteria.

Inoltre, OGYoutube ci da la possibilità di scaricare il video in formato MP3, così da poter avere la porzione audio sempre a nostra disposizione, anche offline, e addirittura scaricare i sottotitoli del video, per chi magari è interessato ad andare ad operare su di essi e modificarli o tradurli in caso di una lingua diversa da quella che si necessita.

L'interfaccia è semplicistica e molto simile a quella di YouTube, in modo che gli utenti si trovino a loro agio già dai primi step nel programma.
L'app è scaricabile tranquillamente dal sito dello sviluppatore.

FireTube by Amazon

Un'altra app che ad un primo acchito sembra ancora più specializzata e ottimizzata è FireTube.

Tale applicazione ha un sistema di riproduzione molto simile a Spotify, con una riproduzione esclusiva della traccia audio con totale isolamento di quella video.

FireTube ha accesso ad un vastissimo catalogo musicale oltre a quello video in possesso di YouTube, oltre a una funzione di ricerca per quanto riguarda i brani più in voga del momento.

Questo programma non solo riesce a riprodurre l'audio di un qualsiasi video in background, ma elimina completamente la traccia audio dalla riproduzione, rendendo quindi la riproduzione audio molto meno dispendiosa in termini di banda e facendo risparmiare agli utenti una buona percentuale della connessione che sarebbe stata richiesta in caso di riproduzione video.

Inoltre, FireTube ha accesso a molte funzionalità tipiche di YouTube riportate alla sola parte musicale.
Ad esempio, è possibile creare playlist e suddividerle in base a parametri quali tipo di brano, autore o genere.

Essendo poi legato strutturalmente all'applicazione di YouTube, si può anche importare le varie playlist già presenti sul proprio account YouTube e sincronizzarle, così da averle a portata di mano da qualsiasi dispositivo Android si voglia.

Non è presente la minuziosa modalità di riproduzione offerta nelle app precedentemente menzionate, ma per quanto riguarda la parte audio questa è sicuramente una delle applicazioni più funzionali, sopratutto grazie alla feature che permette di isolare il video e riprodurre il solo audio con consumo di banda ridotto.

L'app è scaricabile gratuitamente su Amazon da questa pagina. 
Per concludere, possiamo dire che le alternative a YouTube per quanto riguarda la riproduzione in background sono molteplici e, nonostante abbiamo elencato quelle che a nostro parere sono le più valide per quanto riguarda praticità e ottimizzazione, ne esistono tante altre che possono coprire pecche magari presenti in altre applicazioni.

Tuttavia, a giudizio unanime possiamo considerare che il parco applicazioni, sia per quanto concerne il nostro problema, sia per altri campi, è fortemente supportato sia dagli sviluppatori delle applicazioni di maggior popolarità sia dalla community stessa, tramite la creazione di una vasta scelta di applicazioni third-party che puntano a risolvere i principali problemi che gli utenti si trovano a dover fronteggiare.
Precedente Google Home: Assistente Virtuale nella domotica di Google
Successivo Come organizzare al meglio le foto in Android

Principali Marche