Cellulari.it

WhatsApp: come avere sempre ultima versione

WhatsApp: come avere sempre ultima versione

WhatsApp: come avere sempre ultima versione installata sul proprio dispositivo Android e iOS.

Come si fa ad essere sicuri di avere sul proprio dispositivo mobile, pc, tablet o smartphone che sia, sempre l'ultima versione aggiornata di WhatsApp?

In questa guida andremo a scoprire proprio questo, per capire come è possibile mantenere sempre aggiornata l'applicazione di messaggistica mobile istantanea multi-piattaforma ormai più famosa e diffusa al mondo.

Del resto WhatsApp si sta man mano trasformando, implementando le sue funzioni ad ogni nuovo aggiornamento. Una delle ultime novità di questi ultimi mesi ha riguardato ad esempio la sicurezza e la privacy. Si è trattato nello specifico dell'introduzione del sistema di crittografia end-to-end per la protezione del contenuto dei messaggio inviati tramite l'App.

Grazie all'introduzione di questa protezione, WhatsApp è diventato più sicuro e ora solo mittente e destinatario possono leggere il contenuto dei messaggi che si scambiano.

La stessa cosa vale anche per le conversazioni vocali. Ma cerchiamo dunque di capire perché l'aggiornamento di Whatsapp è opportuno oltre che necessario e come lo si può effettuare sul proprio dispositivo mobile.

Perché è necessario l'aggiornamento

L'aggiormento di WhatsApp si rende necessario ogni qual volta viene messa a disposizione una nuova versione dell'applicazione. Restare alla vecchia versione, quella già in uso, comporterebbe il rischio di vedere limitata nel tempo la qualità delle prestazioni. Sul sito ufficiale di WhatsApp è sempre disponibile l'ultima versione e se si deve dunque procedere a una prima installazione è consigliabile effettuarla da qui.

Non è invece possibile scaricare ed installare versioni più datate, ma del resto non ve ne sarebbe motivo.

Come controllare la versione di WhatsApp


Prima di fare qualsiasi passo dovresti innanzitutto controllare quale versione di WhatsApp hai al momento sul tuo telefono. C'è da premettere da seguire per effettuare tale controllo è diversa a seconda che tu stia utilizzando un dispositivo Android oppure un i-Phone. Vediamo dunque come procedere in entrambi i casi.

Su dispositivo Android occorre aprire il Play Store dalla Home e da qui accedere al menu che si apre dal pulsante collocato in alto a sinistra e rappresentato generalmente dalle tre barre orizzontali. La voce che ti interessa è quella denominata 'Le mie app e i miei giochi'.

Aprendola, vedrai una lista di applicazioni, tutte quelle presenti sul dispositivo, suddivise in due in gruppi, da una parte quelle per le quali sono pronti gli aggiornamenti e dall'altra quelle già aggiornate. Se l'icona di WhatsApp figura tra queste ultime puoi stare tranquillo, perché significa che sul tuo telefono è già presente l'ultima versione e quindi non devi fare nulla.

Per controllare invece che sul tuo iPhone sia già presente la versione aggiornata di WhatsApp non devi fare altro che accedere all'App Store, cliccare sulla voce aggiornamenti e controllare se tra quelli disponibili vi è anche WhatsApp.

Tieni presente che nel caso in cui l'App risulti essere stata appena aggiornata, non comparirà neanche l'icona corrispondente all'applicazione, quindi se non dovessi trovarla non preoccuparti, perché è assolutamente normale.


Come aggiornare WhatsApp su Android

L'aggiornamento di WhatsApp su Android può avvenire con due modalità differenti, a seconda delle impostazioni del proprio telefono.

Se quest'ultimo si aggiorna in automatico, allora la stessa cosa accadrà per WhatsApp, così come per tutte le altre applicazioni. Visualizzerai semplicemente la notifica relativa all'aggiornamento e non avrai bisogno di andarlo a cercare manualmente.

La seconda possibilità è invece quella di effettuare a tuo piacimento l'aggiornamento di WhatsApp solo quando lo riterrai opportuno, accedendo al Play Store e aprendo la voce relativa alle applicazioni installate sul tuo dispositivo.

Se sai gà di non aver aggiornato WhatsApp, puoi cercarlo direttamente nel gruppo delle applicazioni per le quali sono disponibili nuovi aggiornamenti.

Cliccando dunque sul pulsante corrispondente, si aprirà subito la scheda del Play Store dedicata all'applicazione. A fianco alla voce 'disinstalla', che al momento non ti interessa, troverai il pulsante 'aggiorna', che è invece quello che stai cercando. Cliccando su quest'ultimo, farai partire subito l'aggiornamento dell'applicazione. Il procedimento richiederà probabilmente qualche minuto, a seconda della quantità di aggiornamenti presenti da scaricare e installare.

Una volta terminata tutta la procedura si modificherà la scritta che compare accanto all'icona e non si leggerà più 'aggiornamento' bensì 'installato'.


Come aggiornare WhatsApp su iPhone

 Anche l'aggiornamento di WhatsApp sull'iPhone richiede una procedura abbastanza rapida che si effettua sempre accedendo all'App Store e controllando se in corrispondenza dell'icona relativa a WhatsApp compaiono o meno aggiornamenti disponibili da scaricare.

Nel caso in cui siano presenti significa che quella che è installata sul dispositivo che hai in uso è una vecchia versione dell'applicazione.

Puoi procedere dunque manualmente ad effettuare l'aggiornamento all'ultima versione disponibile, per non perdere nessuna funzionalità del tuo WhatsApp.


Aggiornamento Automatico di Whatsapp

Conoscere la procedura di aggiornamento di WhatsApp è sempre utile, ma se non hai tempo per seguire personalmente gli aggiornamenti delle tue app e vorresti che gli stessi avvenissero in automatico, c'è un modo per modificare in tal senso le impostazioni del tuo telefono. Android mette infatti a disposizione la possibilità di scegliere l'automatismo per quanto riguarda il download degli aggiornamenti.

Ma come attivarlo?

Il punto di partenza è sempre il Play Store. Dalla schermata principale si clicca dunque sul menu a tendina che compare in alto a sinistra e in questo modo si accede direttamente alle impostazioni.

Da qui si possono modificare diverse impostazioni, come l'aggiunta delle icone alla schermata home quando si scarica e si installa una nuova applicazione, la cancellazione della cronologia delle ricerche eseguite, il controllo genitori, la richiesta di autenticazione per gli acquisti, ma soprattutto è possibile impostare in modo personalizzato il meccanismo di aggiornamento delle app installate sul telefono. Apportare modifiche alle impostazioni predefinite è un gioco da ragazzi.

Una volta avuto l'accesso alla lista di impostazioni generali da modificare, si clicca sulla voce corrispondente. Alla voce 'aggiornamento automatico delle app', ad esempio, si troveranno tre opzioni disponibili, tra le quali scegliere. La prima è 'non aggiornare automaticamente le app', che è quella che probabilmente ti risulterà attiva al momento, dato che hai riscontrato che il tuo telefono non effettua gli aggiornamenti automatici.

La seconda opzione è aggiorna automaticamente le app in qualsiasi momento. Potrebbero essere applicati costi per l'utilizzo dei dati' e la terza è 'aggiornamento automatico app solo tramite wi fi'.

Tra queste due ultime opzioni puoi scegliere quella che preferisci. In entrambi i casi, quando l'ultima versione di WhatsApp risulterà disponibile, la stessa verrà rilevata in automatico. Potrai decidere tu stesso se ricevere una notifica quando ciò avviene o se essere informato prima ancora che venga effettuato l'aggiornamento, dunque nel momento in cui il dispositivo lo rileva disponibile.

Per impostare queste due ultime opzioni devi tornare indietro nel menu e nella schermata principale delle impostazioni selezionare, a tua discrezione, la voce 'Aggiornamenti delle app disponibili' oppure 'App aggiornate automaticamente'.
Precedente Apple assume un ex Nokia per migliorare le fotocamere degli iPhone
Successivo Vodafone offre tablet, Internet abbonamento a un quotidiano e altro a 10 euro al mese