Cellulari.it

Antivirus per Android, ecco le migliori App consigliate

Antivirus per Android, ecco le migliori App consigliate

Antivirus per Android, ecco le migliori App consigliate

Spesso ci si domanda se le applicazioni antivirus per Android siano davvero necessarie, e per una buona ragione. Negli anni, infatti, il sistema operativo Android è stato continuamente screditato dalla "concorrenza", che lo ha definito come una palaude di virus e come un sistema ad alto potenziale di rischio.

Tali diffamazioni, però, non sono affatto giustificate, almeno secondo quanto dichiarato da Adrian Ludwig, il capo della sicurezza di Android. Egli, infatti, sostiente che il 99 per cento dell'utenza Android non possa trarre alcun beneficio dalle applicazioni antivirus.
A chi credere allora? Da una parte ci sono le aziende produttrici di software che hanno praticanente invaso il market di Google con le proprie applicazioni antivirus, mentre dall'altra c'è l'ingegnere capo della sicurezza di Android che minimizza il lavoro delle aziende dicendo che stanno solo cercando di vendere i loro prodotti. D'altra parte, anche gli sviluppatori di applicazioni antivirus potrebbero incolpare Google di minimizzare i difetti del proprio Play Store.

Per fare un po' di chiarezza, quindi, facciamo qualche passo indietro.

Cosa sono i virus per Android

Un virus, in linea generale, è un software maligno (malware) che può infettare un sistema operativo e causarne un malfunzionamento, oppure mira a prelevare i dati sensibili del dispositivo infetto. I virus infettano i PC da decenni, grazie alla loro diffusione su larga scala. Così come la piattaforma Android si sta evolvendo nel corso degli anni, anche le potenziali minacce per il sistema stanno crescendo.

I rapporti delle società di sicurezza ci dicono periodicamente che le minacce sono in aumento, ma da dove provengono i malware per Android?

Il Google Play Store è il primo obiettivo di chi scrive i software maligni. Tuttavia, la diffusione dei virus può avvenire anche con i metodi tradizionali come, ad esempio, i messaggi di posta elettronica con allegati, molto simili a quelli che si ottengono sul PC, o MMS che vengono automaticamente scaricati.

Inoltre, anche delle vulnerabilità nelle applicazioni più popolari, del calibro di Facebook e Wathsapp per citarne alcune, possono presentare un potenziale rischio per il sistema. Altre fonti poco sicure, infine, sono gli APK che vengono scaricati al di fuori del market Android.

Il rischio di installare virus o Malware

I malware che minacciano la sicurezza del sistema non sono tutti uguali. In alcuni casi, il loro scopo è quello di installare annunci pubblicitari non autorizzati sul dispositivo infetto, mentre in altri mirano ad ingannare l'utente, tramite delle applicazioni che normalmente si ritengono di fiducia, sottraendo dati importanti, come la propria password o la carta di credito.

Uno dei rischi più comuni risiede proprio nelle applicazioni del Play Store. Queste, infatti, in molti casi hanno lo stesso nome e la stessa icona delle applicazioni più comuni, aggirando rapidamente l'utente che presta poca attenzione. Installare questo tipo di applicazioni significa aprire le porte agli hacker verso il proprio dispositivo.


Come verificare se il tuo Android ha un virus

Come verificare se il sistema è infetto?

Spesso non si è in grado di stabilire se il proprio dispositivo abbia delle vulnerabilità, o se si sta per scaricare qualcosa di estremamente dannoso. Quel che è peggio è che, una volta che il dispositivo è stato infettato, risulta ancora più difficile scoprirlo, a meno che lo smartphone (o tablet) non cominci a comportarsi in modo strano. Dopo tutto, la cosa più stupida che un hacker possa fare è avvisarci della sua violazione.

Oltre l'installazione di un applicazione antivirus per Android e l'esecuzione di una scansione, non c'è molto da fare, a meno che non si abbiano buone competenze informatiche.
La miglior difesa, quindi, resta ancora l'attacco, poichè solo praticando delle buoni abitudini si può ridurre nettamente la possibilità di contrarre un virus.



Antivirus per android

Quali sono le applicazioni antivirus?

Gli antivirus per Android rappresentano l'unico metodo per verificare la presenza di minacce sul proprio dispositivo. Ci sono centinaia di applicazioni antivirus disponibili gratuitamente sul Google Play Store e, solitamente, più sono conosciute, maggiore è la loro efficacia (AV-Test, un istituto di sicurezza indipendente, compila ogni mese una classifica con i migliori antivirus per Android, se si è interessati).
Gli antivirus per android lavorano allo stesso modo degli antivirus per PC.

Una volta installati, infatti, si può subito effettuare una scansione, per rivelare eventuali minacce. A differenza dei software basati su Windows o ambiente Mac, gli antivirus per Android non rimuovono automaticamente i file infetti, ma richiedono l'intervento dell'utente una volta che sono stati identificati.

Non tutti gli antivirus, inoltre, dispongono dello stesso database con le definizioni dei virus e non tutti possiedono le stesse caratteristiche. Per questo motivo, al fine di fare una chiara distinzione fra i vari antivirus, di seguito sono elencate le migliori applicazioni prelevabili gratuitamente dal Play Store.

Kaspersky Internet Security

A padroneggiare questa breve lista non poteva essere che il famoso Kaspersky Antivirus, che si è (meritatamente) guadagnato la fama di migliore antivirus nel corso degli ultimi anni. Non lo dimostrano solo le esperienze degli utenti, ma anche i laboratori di ricerca indipendenti (come il famoso AV-Test), che riscontrano in quest'antivirus la migliore affidabilità, con una percentuale di rilevare le minacce superiore al 99%.

L'antivirus è disponibile sia in forma gratuita, offrendo la protezione standard contro malware e virus, e sia a pagamento, dove si ottengono molte caratteristiche, come la protezione in tempo reale, la protezione anti-pishing, protezione cloud e anti-furto.



Avira Antivirus Security

Avira Antivirus Security è un'applicazione relativamente recente e meno conosciuta (in ambiente mobile), ma si sta rapidamente diffondendo grazie alle numerose funzioni incorporate, che sono molto apprezzate dagli utenti.
L'app dispone delle opzioni base, come la scansione del dispositivo, la protezione in tempo reale e anche la capacità di eseguire una scansione su una memora SD esterna.

Le caratteristiche peculiari, invece, sono la funzione antifurto, le numerosi opzioni per la privacy e le caratteristiche liste nere.
A differenza delle sue concorrenti, Avira Antivirus Security risulta un po' più pesante in termini di risorse, ma offre sicuramente una protezione degna di nota.

AVAST Mobile Security

Il nome di quest'applicazione deriva da Avast, un nome che molte persone riconoscono dal mercato antivirus per PC. Avast per Android è altrettanto ben noto, con oltre 100 milioni di installazioni e poco meno di quattro milioni di recensioni, con un punteggio complessivo di 4.5 sul Play Store. Le caratteristiche incluse sono in linea con gli altri antivirus.

Chi acquista la versione Pro, invece, ottiene una tonnellata di caratteristiche molto utili, come la possibilità di bloccare il proprio dispositivo in caso di smarrimento, il recupero remoto dei dati, SMS a distanza, blocco app e molte altre, che però rendono l'applicazione una delle più pesanti del market.

AVG Antivirus

Anche in questo caso stiamo parlando di un marchio molto conosciuto nel settore dei desktop. Come tale, anche questo antivirus si è guadagnato un posto di tutto rispetto nel market Android, superando la quota dei 100 milioni di download. Uno dei vantaggi offerti da AVG Antivirus è il minor impatto sulle risorse di sistema, nonostante svolga accuratamente le operazioni di scansione e protezione in tempo reale.

L'interfaccia molto curata, inoltre, rende l'antivirus particolarmente invitante.

Rispondendo alla domanda iniziale, quindi, le applicazioni antivirus per Android hanno una loro utilità, anche se non prevengono l'intrusione di nuove minacce. Possono essere scaricate gratuitamente, quindi averle sul proprio dispositivo è sempre meglio che non averle, anche perchè offrono numerose funzioni oltre alla semplice scansione, come la possibilità di effettuare un backup completo del dispositivo.
In generale, è consigliato adottare delle buone abitudini, prestando molta attenzione al materiale che si scarica ogni giorno dal proprio smartphone.
Precedente USA: sbloccare lo smartphone diventa legale
Successivo Apple vs Samsung, secondo gli analisti è meglio preoccuparsi della Cina

Principali Marche