Cellulari.it

Come Cambiare o Ripristinare Launcher su Android

Come Cambiare o Ripristinare Launcher su Android

Come Cambiare o Ripristinare Launcher su Android: guida dedicata a chi vuole modificare il sistema di partenza di Android denominato Launcher.

Se stai leggendo questa guida, probabilmente sei spinto dalla volontà di liberarti del vecchio launcher del tuo Android e desideri sostituirlo finalmente con uno nuovo di zecca.

Ma come si cambia il launcher su Android?

Questa domanda, alla quale ora non sai rispondere, ti sembrerà molto più semplice, anzi quasi banale, dopo aver letto la seguente guida. Ma prima di capire come cambiare launcher voglio spiegarti innanzitutto di cosa stiamo parlando e dunque cosa si intende per launcher Android.

Cos'è il launcher Android?

Il nome potrebbe far pensare a qualcosa di molto complicato, in realtà il launcher Android non è altro che un semplice software, quello che regola nello specifico la grafica del dispositivo su cui è installato.

L'interfaccia, la disposizione delle icone, lo scorrimento delle stesse, sono tutti elementi che si possono modificare e personalizzare e tutto ciò è reso possibile proprio dal launcher. Il termine in lingua inglese significa letteralmente 'chi lancia' e non poteva essere più azzeccato per definire le funzionalità di un software di questo tipo, che permette all'utente di regolare l'interfaccia del suo dispositivo, disponendo a proprio piacimento le icone, impostando i temi e inserendo eventuali widget utili, come l'orologio, il meteo, la batteria, la barra delle notifiche e via dicendo.


Il cambio del Launcher su Android

A volte l'esigenza di cambiare launcher può essere legata non ad un semplice fattore estetico, di gusto o di praticità nel voler gestire le icone del telefono a proprio piacimento, ma possono esserci alla base motivazioni molto più importanti.

Se ad esempio ci si accorge che le icone iniziano a comparire lentamente dopo che si è chiusa l'applicazione e che la stessa lentezza di riscontra anche nel momento in cui si sfogliano le diverse pagine del menu iniziale, è possibile che la ragione sia da ricercare proprio in un problema del launcher.

Quest'ultimo potrebbe risultare rallentato perché troppo appesantito e in questi casi la soluzione migliore è cambiarlo.


Come cambiare il launcher Android

Vediamo dunque quali passaggi bisogna seguire per effettuare in modo corretto e senza problemi il cambio del launcher Android sul proprio dispositivo mobile. Per prima cosa occorre trovare un nuovo launcher che andrà a sostituire il vecchio. In questa fase gioca un ruolo determinante il tuo gusto personale.

Esistono infatti decine e decine di launcher che puoi scaricare dal Play Store e dunque la scelta sta soltanto a te. Per iniziare la ricerca, sempre ovviamente che tu non abbia già in mente il nome di un launcher che ti interessa, perché magari l'hai visto sul telefono di un amico e vorresti installarlo anche tu, devi aprire il Play Store e usare la barra di ricerca che si trova in alto al centro. Digita qui 'launcher' e vedrai che si apriranno le icone di tutti i launcher disponibili al momento. Alcuni sono davvero originali e simpatici e consentono di dare un tocco particolare al tuo dispositivo.

Cerca di capire a prima vista quale potrebbe essere di tuo gradimento, apri la scheda corrispondente e informati bene sulle sue caratteristiche.

Potrebbe tornarti utile in questo senso anche la lettura dei commenti lasciati in merito al software da altre persone che prima di te lo hanno scaricato e installato. Tieni presente che le versioni gratuite dei launcher potrebbero avere alcune limitazioni, ma questo del resto è scritto a chiare lettere anche nelle specifiche del software che si possono leggere prima del download. Una volta trovato il launcher giusto per le tue esigenze puoi tranquillamente procedere con il download e la successiva installazione. La procedura si attiva in automatico, quindi puoi stare tranquillo perché non ti serve alcuna istruzione in merito.

L'unica cosa che devi fare è cliccare su 'installa'. Al resto penserà il tuo dispositivo. Per impostare il launcher come predefinito non dovrai fare altro che andare a spuntare la relativa casella quando ti verrà chiesto.

Le potenzialità di un nuovo launcher Android

Davvero tante possono essere le potenzialità di un nuovo launcher e numerosi i vantaggi che un software accurato e ben progettato può offrire a chi lo usa. Il primo aspetto importante è il livello di personalizzazione dell'home screen. Normalmente quest'ultimo si compone di più di una pagina, contenenti ciascuna diverse icone.

Ecco dunque che la differenza nell'aspetto dell'home screen la possono fare gli effetti di transizione, più o meno dinamici e divertenti.

Quello che l'utente medio cerca in un launcher è la possibilità di poter organizzare l'home screen come un vero e proprio desk di un computer e quindi maggiore è l'opportunità di modificare a proprio piacimento ogni aspetto, compresa la forma delle cartelle, e più il launcher sarà apprezzato e scaricato. Se l'organizzazione delle cartelle e delle app non ha a che fare solo con un mero gusto estetico ma anche con la funzionalità e la praticità di utilizzo del dispositivo, un discorso a parte va fatto per tutte quelle funzioni dei launcher che consentono di personalizzare la grafica di quanto vediamo a schermo. Parliamo in questo caso del colore di una cartella o dell'icona che la rappresenta, della luminosità e del contrasto dello schermo, dello sfondo, degli effetti di animazione e di tutto quanto ha a che fare con la grafica.


Come tornare al vecchio launcher Android

Così come a un certo punto puoi decidere di passare a un nuovo launcher Android perché stanco di quello vecchio, allo stesso modo ti può accadere di trovarti in una situazione completamente opposta, cioè di aver appena installato il nuovo launcher e di scoprire che esso non è per nulla di tuo gradimento.

Ecco dunque che, soprattutto se non sei un esperto di questi meccanismi, puoi rischiare un vero e proprio momento di panico, con una domanda fatidica che è la seguente: è possibile tornare indietro?

Ebbene sì, è assolutamente possibile abbandonare il nuovo launcher e tornare a quello originale del nostro dispositivo. Niente paura, dunque, perché nulla delle vecchie impostazioni è andato perduto in seguito alla modifica.

Per farlo non devi fare altro che accedere alle impostazioni del tuo telefono e da qui andare ad aprire la voce del menu 'Gestione applicazioni'.

A questo punto dovrai metterti alla ricerca dell'icona del launcher che stai usando al momento, quello nuovo per intenderci, e quando lo avrai trovato dovrai togliere l'impostazione di utilizzo dello stesso come predefinito.

Tornerai così automaticamente al vecchio launcher. Se pensi che la tua decisione sia definitiva e che non intenderai mai tornare indietro, ti conviene procedere direttamente con l'eliminazione del launcher alternativo che avevi scaricato. Eviterai così di occupare spazio inutilmente nella memoria del tuo dispositivo.

Adesso che sai perfettamente come muoverti, puoi decidere in qualsiasi momento di cambiare il tuo launcher predefinito e di vivacizzare il tuo smartphone o tablet.

La procedura è talmente facile e rapida che chiunque potrebbe farlo. Potrai dire addio alla confusione del tuo home screen e fare ordine finalmente tra app, cartelle, icone e file che finora hai gestito in modo disordinato. Riuscirai così ad accedere più velocemente alle applicazioni che utilizzi più di frequente e risparmierai inutili perdite di tempo. Non ti resta dunque che andare a scoprire quali sono i launcher disponibili e capire quale tra i tanti attira di più la tua attenzione.
Precedente Wind Smartphone Box: smartphone a partire da 3 euro al mese con vincolo di 30 mesi
Successivo Angry Birds Transformers e Stella: ecco i trailer dei nuovi giochi Rovio in arrivo

Principali Marche