Cellulari.it

Come cancellare la cronologia di Chrome su Android e iOS

Come cancellare la cronologia di Chrome su Android e iOS

Come cancellare la cronologia di Chrome per Android: una guida che ti spiega come azzerare la cronologia e la cache di Chrome su Android in maniera semplice e immediata.

Se sei arrivato a leggere questa pagina è perché ti stai chiedendo come effettuare la cancellazione dela cronologia di Chrome dal tuo dispositivo Android ma non sei riuscito a trovare i comandi giusti.

Magari sei alla ricerca già da qualche ora, ma proprio non sai da dove iniziare e per te il mondo di Chrome è del tutto sconosciuto, quindi ha bisogno di qualche suggerimento. In questa breve guida voglio dunque spiegarti come effettuare nella pratica tale cancellazione, non prima però di aver compreso quali sono le ragioni per cui può essere più o meno opportuno intervenire in tal senso sul proprio dispositivo.

Chiunque utilizza regolarmente un computer, uno smartphone o un tablet per la navigazione in internet, sa benissimo che tutti i dati riferiti alla nostra navigazione giornaliera non vengono cancellati ma tenuti in memoria e salvati a non finire, a meno che non si intervenga manualmente per effettuare la loro cancellazione.

Partiamo dunque dalle esigenze che ti possono aver spinto a prendere la decisione di effettuare la cancellazione della cronologia del browser utilizzato per la navigazione in internet dal tuo dispositivo fisso o portatile che esso sia.

Innanzitutto, la cancellazione della cronologia può essere legata alla volontà di migliorare le prestazioni del proprio disposit

ivo,
che dopo aver memorizzato un'infinità di dati inizia magari a lavorare lentamente e a non essere più efficiente e funzionale come prima. Se è questo il tuo caso, sappi che le tante informazioni memorizzate possono rallentare notevolmente il dispositivo mobile e lo smartphone ne può risentirne, iniziando a caricare con difficoltà le pagine più pesanti dei siti internet o addirittura facendo problemi in fase di apertura del browser.

Se hai notato dunque uno di questi problemi nel tuo telefono o tablet, hai preso sicuramente la decisione giusta, pensando di cancellare la cronologia di Google Chrome per alleggerire un po' il telefono e recuperarne le prestazioni ottimali che riusciva a garantire appena acquistato.

Un'altra ragione, altrettanto valida, che può spingere a cancellare la cronologia del browser sta nella volontà di salvaguardare la propria privacy da occhi indiscreti. Un dispositivo mobile, a differenza del computer fisso che si tiene a casa, tende a finire nelle mani di più persone e spesso può capitare di doverlo prestare ad un amico che si trova in quel momento nella necessità di dover effettuare una ricerca urgente in rete.

A quel punto, la persona a cui hai affidato il telefono, pur se in totale buona fede, potrebbe accedere a informazioni private che ti riguardano. Non dimentichiamo tra l'altro che con la memorizzazione dei cookies oltre che della cronologia di navigazione,

Google è in grado di tenere in memoria e di andare poi a riproporre sotto forma di pubblicità alcuni prodotti che magari erano stati cercati in vista di un futuro acquisto. Insomma, mettiamo il caso che tu avessi utilizzato il telefono per effettuare la ricerca di un regalo per il tuo lui o la tua lei, se Google ha memorizzato tutto e poi il cellulare va nelle mani di quella persona, la sorpresa rischia di essere rovinata per sempre. Ecco dunque un valido motivo per eliminare per sempre quelle informazioni dal telefono.

Se dunque per una di queste ragioni hai deciso ormai in modo definitivo di procedere con la cancellazione della cronologia di Google Chrome, sappi che il modo per farlo è più semplice di quanto possa sembrare. È infatti sufficiente seguire alcuni rapidi passaggi ed ecco che cancellare la cronologia di Chrome per Android si rivela un gioco da ragazzi.

Naturalmente è doveroso specificare che la cancellazione della cronologia può essere effettuata su qualsiasi browser, anche ad esempio Mozilla o Explorer, ma in questo tutorial voglio parlarti nello specifico di Chrome, che poi negli ultimi anni è anche uno dei più utilizzati a livello mondiale.

Guida alla Cancellazione della cronologia di Google Chrome su Android

Per la cancellazione della cronologia di Google Chrome su Android si devono seguire i seguenti passaggi.

Per prima cosa si effettua il collegamento a una qualsiasi pagina internet, o più semplicemente ci si limita ad aprire Chrome, poi dal menu che si trova in alto a destra, che è indicato dalle tre barre orizzontali sovrapposte o dai tre puntini, si apre il menu a tendina e si va ad aprire la voce delle impostazioni.

Una volta entrato in questo sottomenu dovrai selezionare la voce 'privacy e sicurezza', al cui interno troverai anche lo spazio dedicato alla cronologia memorizzata dal browser sul tuo dispositivo.

La cosa importante da sapere, prima di procedere alla cancellazione, è che si può scegliere se andare ad eliminare per intero tutta la cronologia presente, oppure soltanto quella cher riguarda alcuni siti specifici. In questo secondo caso si può semplicemente procedere con la selezione uno ad uno dei siti dei quali si vuole rimuovere la memorizzazione delle informazioni di navigazione.

Altrimenti, se l'intenzione è proprio quella di ripulire completamente il telefono dalle informazioni memorizzate finora, si può scegliere l'opzione generica 'Cancella dati di navigazione', dopo aver selezionato la voce apposita 'Cancella cronologia'.

Guida alla Cancellazione della cronologia di Google Chrome su iOS

Si apre il menu e si accede alla voce 'Cancella dati di navigazione'. Anche in questo caso si può decidere se procedere alla cancellazione totale dei dati di navigazione oppure di eliminare solo le informazioni legate ad alcuni siti specifici.

In entrambi i casi, che si stia operando su iOS oppure su Android, si può decidere di andare a cancellare insieme alla cronologia di navigazione anche tutti quei dati correlati, come memoria cache, cookie dei siti e informazioni che sono state memorizzate in seguito alla digitazione.

Alcuni infatti non ci fanno caso, ma quando si vanno a compilare in internet i moduli automatici come quelli di iscrizione a una newsletter o a un servizio specifico, tutti quei dati che vengono immessi restano in memoria e nel momento in cui si torna online per andare a compilare una altro modulo simile su un altro sito, quelle informazioni ci vengono riproposte direttamente da Google, che ci suggerisce dunque cosa scrivere nei singoli campi.

Questo riguarda tutti i dati, da nome e cognome fino all'indirizzo e al telefono e addirittura ci può essere richiesto di optare per la compilazione automatica del modulo.

Dicendo 'si' sarà lo stesso Chrome a inserire i dati in automatico. Tutto questo per dire che quando si naviga con Chrome sono un'infinità i dati e le informazioni personali che il browser va a memorizzare. Proprio per tale ragione è opportuno, se il desiderio alla base è quello di salvaguardare la propria privacy, procedere alla cancellazione di tutti questi elementi, anziché limitarsi alla sola cronologia.

Tra l'altro è possibile scegliere di escludere dalla cancellazione le sole password e questa potrebbe tornarti utile come funzione se comunque le persone che usano il tuo telefono sono fidate e non temi possano tentare di accedere al tuo account di posta elettronica o ad altre pagine personali. Mantenere le password può essere conveniente per non doversi trovare a doverle digitare ogni volta da capo, soprattutto per determinati account che vengono aperti e utilizzati quotidianamente.

Dopo aver cancellato in questo modo la cronologia di Google Chrome si avrà la certezza che nessuno avrà la possibilità di accedere ai dati relativi alle nostre navigazioni precedenti.

Questo riguarderà non solo i siti aperti, ma anche le parole chiave utilizzate per le ricerche dalla casella apposita di Google o direttamente dalla barra degli indirizzi del browser. Anch'esse infatti vengono tenute in memoria se non si procede alla loro cancellazione manuale.
Precedente Vodafone lancia nuovi pacchetti per telefonate, sms e Internet
Successivo HTC Desire SV e HTC One SV: ecco le differenze. Arriveranno anche in Europa?

Principali Marche